Lo sono Marco, il mio nome di strada è ‘COBRA 2’.

Un Nomade Moderno

Sono nato nel 1981 e ho trascorso la mia gioventù a Forlì (Emilia-Romagna, Italia).
Da studente mi sono trasferito a Bologna per seguire il corso universitario d’informatica e dopo aver vissuto li per circa 7 anni mi sono trasferito a Londra dove ho speso questi ultimi 6 anni, fino al 6 novembre 2014 finché non è partito questo progetto.

Sono un professionista IT, con una forte esperienza come Amministratore di Sistemi e recentemente ho ottenuto una nuova posizione come DevOps Engineer. Lavoro per una compagnia britannica molto figa che si chiama Session Digital che è parte del gruppo Inviqa.

Le mie passioni comprendono girare in moto, fare immersioni, cucinare e fai-da-te. Filosofia e viaggi.
Ho pravo e amato molte altre cose come suonare la chitarra, fare windsurf, kayaking, viaggiare in bicicletta da corsa, fare hacking di RaspberryPi e molto altro.
Il mio interesse è imparare, amo conoscere le person. Cerco di rimanere curioso.

 

 

Sono cresciuto da boy-scout e “uno scout è uno scout per sempre”.
Mi piacere coinvolgermi con la gente per fare cos, sviluppare idee, sognare assieme.
I sogni sono il carburante della vita.

Following my dreams

i ride around the world pursuing what i call “THE JOURNEY OF DREAMS”

Conoscere gente per essere ispirato

Quello che porto avanti è una vita nomade moderna dedicata ad imparare e aportare miglioramenti al mondo

Arricchire lo spirito

Uno dei miei sogni è quello di aiutare gli altri a credere nei propri sogni e a svilupparli.

Conoscere gente e trovare un modo per ispirarla.

Essere parte del divino circolo della bontà.
ed è così è come mi sto trasformando in un Nomade Moderno ( o Digital Nomad se preferisci).

NOMADE

NOMADE (motociclista). È un segno distintivo importate di uno stile di vita che solo pochi possono davvero montenere, a per ciò, crea molto discontento vederlo usare da coloro che ovviamente non vivono seguendo il significato di comune accezione.
Per definizione un “NOMADE”, più spesso che no, viaggerà solo e necessiterà dell’abilità di rappresentare, mantenere e sopravvivere secondo circostanze al di fuori della norma comune.

Come tutto ha avuto inizio

Il 6 Novembre 2014 ho iniziato a viaggiare, il giro del mondo sarà uno, ma non l’unico, delle sfide de Il Viaggio Dei Sogni. La sto prendendo con calma, cerco di godermi il più possibile dei posti dove vivrò o che visiterò. Anno 1, Europa. Anno 2… da definire, probabilmente Americhe.

Ciò che mi spinge in questo progetto è la necessità di cambiare il paradigma del mio stile di vita quotidiano.

La routine casa-lavoro-svago-casa non fa più per me

Amo il mio lavoro, ma si prende troppo del mio tempo e alla fine di ogni giorno speso in ufficio sento una forte sensazione di frustrazione per non aver più energie e tempo da dedicare ai miei sogni e passioni.

Quando arriva il fine settimana il mio desiderio più forte è di rimanere a casa e recuperare energie, e considerando che voglio sentirmi in forma quando starò lavorando, si insidia la volontà di evitare ogni attività intensa che mi farebbe arrivare esausto all’inizio della settimana seguente,

Ho resistito anche fin troppo.

Non sono certo la prima persona e mai esisterà l’ultima ad aver fatto qualcosa a questo riguardo, adesso è arrivato il mio turno e voglio fare qualcosa con la mia vita che abbia un senso.

Oggi aperto

Sono molto fortunato perché ho un lavoro che posso fare ovunque ci sia una connessione ad interne, ciò significa che nel mio vagare intorno al mondo continuerò a lavorare, ma soltanto per qualche giorno alla settimana su base part-time. Non più dall’ufficio di Londra ma da un caffè a Timbuktu o da una crociera sulla Grande Barriera Corallina.
Avrò più tempo da dedicare non solo a me stesso ma anche agli altri.